AMERICAN CITIES, Genova
29th January 2019
AMERICAN CITIES, Boston
29th January 2019


"Lo studio venne limitato alla precisazione delle linee di trasporto acquee e terrestri ed alle caratteristiche degli schemi stradali della City, de a citáe come usano ancora dire i nostri vecchi, perché è appunto dalla bontà delle Vie al cuore (Heart of City) che dipende la vita dell’intero corpo cittadino. Inquadrare con profitto le più raffinate caratteristiche comuni alle circolazioni metropolitane negli ambienti più densi di caratteristiche locali è risultato il problema più vitale del momento; ma se è facile e possibile in infiniti modi giungere a convenienti sistemazioni della periferia è difficilissimo e sono limitatissimi i modi per giungere a convenienti sistemazioni del centro."

"Il Centro d’orientamento di tutto il sistema stradale della Capitale è fissato dalla statua della Libertà, alta 6 metri (opera di Crawford), ancorata a 82 metri dal suolo, sul culmine della lanterna della cupola del Palazzo del Capitol, piazzato a sua volta nella parte più alta della città e cioè a 30 metri sul livello del fiume. Su questo Centro, perfettamente orientato sui punti cardinali, s’incrociano 2 Avenues (corsi) che, distinti rispettivamente nei loro quattro sviluppi in North Capitol, East Capitol e West Capitol, dividono il territorio cittadino in quattro settori: il Nord-Est, il Sud-Est, il Sud-Ovest ed il Nord-Ovest.
Oltre alle dette due Avenues, altre quattro si incrociano al Centro formando un totale di 12 corsi che si irradiano dal Capitol; di questi manca però il West-Capitol progettato ma non ancora eseguito che dovrebbe incontrare, in asse, il Washington Monument (obelisco alto 183 metri e fornito internamente di scala ed ascensore).
Sulla base di questa raggiera di corsi si sviluppa tutto il piano regolatore della Capitale che rappresenta una delle migliori combinazioni dei due tipici metodi di sistemazione, il radiale e l’ortogonale.
(...)
Washington con 50.000 funzionari statali, con 10 Società scientifiche, 3 Università e nessuna industria, si stacca, anche nell’aspetto, da tutte le altre città americane. Tutelato dalla candida mole del Capitol che si innalza in un grandioso parco fiorito in cui è stata formata in sottordine, ma con uguali caratteri classici architettonici, la più grande raccolta di edifici di cultura e di governo, Washington rappresenta il centro ideale per lo svolgimento della politica direttiva dei 48 Stati dell’Unione, i quali nell’ambiente così creato vedono il miglior veicolo per la tutela dei loro interessi; persino gli scoiattoli fanno fede indiscutibile della tranquillità che vi regna, ammiccando al passante nei viali del parco. I servizi di trasporto collettivi dei cittadini, esclusa la linea sotterranea a scartamento ridotto che collega i palazzi dei Senatori e dei Deputati al Capitol, funzionano tutti in superficie a mezzo dei trams e degli autobus."

Renzo Picasso