NEW JERSEY, Junctions
29th January 2019


"La New Piccadilly Circus Station di Londra, una delle più interessanti, è formata essenzialmente da tre corpi principali; un salone ellittico immediatamente sotto la piazza e due stazioni più in basso, ognuna al piano della rispettiva linea a due binari: la Nord-Sud detta «Bakerloo» e la Est-Ovest detta « Piccadilly», che formano le due principali diametrali della rete.
(...)
La cosiddetta «Booking Hall» la sala dei 26 distributori e registratori automatici dei biglietti, precisata nella prima pianta e nella prospettiva, ha il piano del pavimento a circa m. 4,60 sotto il livello del suolo della piazza, un altezza netta di soffitto di m. 2,75 e gli assi d’ellisse di m. 43,90 e m. 47,90. Può essere quindi considerata, sia per forma che dimensioni, una vera piazzuola sotterranea godibile anche in visuale per tutta la sua estensione essendo il solaio sovrastante sostenuto, entro l’ellisse, solamente da colonne in ghisa. Arredata tutto intorno da vetrine di botteghe, cabine telefoniche, librerie, rivendite di giornali e tabacchi, uffici di cambio, di informazioni e di biglietti speciali è collegata, coi fondi di due edifici, coi due reparti di comodità igieniche e colla piazza sovrastante, a mezzo di cinque «Subway» pedonali radiali che affiorano in superficie con sette gradinate nei punti più frequentati dei marciapiedi e coi quattro marciapiedi sotterranei al piano delle vetture dei treni a mezzo di 11 scale mobili e 7 gradinate.
(...)
Come risulta dalla Pianta dei Primi Piani, la Rotonda Piccadilly, così chiamata per il suo assieme circolare e la piccola superficie, circa 6700 mq., compresi gli imbocchi stradali, cioè pressa poco la metà di quella della nostra Piazza De Ferrari, deve la sua importanza all’essere il luogo di convergenza di sei strade, di cui cinque di massimo traffico, Piccadilly, Lower Regent St., Coventry St., Shaftesbury Av. e Regent St.; ed infatti i Londinesi amano indicare l’amorino in alluminio che sta per scoccare la freccia dall’alto della fontana, eretta al centro della piazza in memoria di Lord Shaftesbury, « A World Centre » un Centro del Mondo."

Renzo Picasso